Come pulire un negozio: frequenza e prodotti da utilizzare

Come pulire un negozio: frequenza e prodotti da utilizzare

Chi gestisce un’attività in proprio aperta al pubblico si sarà chiesto spesso come pulire un negozio, uno showroom o un ufficio in maniera adeguata. E sebbene possa sembrare che la risposta sia semplice, non si tratta affatto di una domanda banale.

Questo perché vi sono numerose variabili da tener in considerazione, dalle quali dipendono la scelta dei prodotti, la frequenza degli interventi e tutta una serie di altri fattori che vedremo in dettaglio nel corso di questa guida.

Come organizzarsi, allora, per le pulizie di un negozio? Ecco i punti della nostra guida.

Impresa di pulizie Avellino La Campania srl ​​è specializzata nella fornitura di servizi di pulizia di alta qualità, rivolti ad ogni tipo di struttura, come aziende pubbliche e private, uffici, ospedali e condomini. Il nostro personale esperto utilizza macchinari tecnologici e prodotti di alta qualità allo scopo di offrire il miglior servizio possibile nel minor tempo possibile.

Prodotti da utilizzare nella pulizia negozio

Proprio come avviene nelle pulizie domestiche, anche quando ci si chiede come pulire un negozio è importante sapere che esistono diversi tipi di prodotto, ciascuno adatto a differenti necessità.

La prima cosa da tenere in considerazione è senza dubbio la tipologia di negozio.

Ad esempio, quelle per le quali ci si vuole cimentare sono pulizie showroom di mobili? Oppure pulizie showroom di moda? O, ancora, pulizie negozio di alimentariPulizie minimarket o supermarket? Insomma, come avrete capito, il tipo di negozio è molto importante ai fini della scelta dei prodotti più adatti.

Questo perché ci sono prodotti che non sono adatti al contatto con il cibo, altri che potrebbero intaccare le superfici in legno, altri ancora che sono migliori per tener puliti i tessuti.

Una volta individuati il tipo di negozio da pulire, dunque, è bene chiedersi quali sono le superfici da tener pulite. A questo punto si potrà procedere nella scelta dei principali prodotti, ovvero:

  • un prodotto per le grandi superfici (pavimenti);
  • i prodotti per i mobili, ciascuno per ciascun tipo di materiale;
  • i prodotti per i tessuti d’arredo;
  • eventuali deodoranti e profumatori per l’ambiente.

Frequenza degli interventi nella pulizia negozio

La seconda cosa sulla quale ci si interroga spesso circa la pulizia dei negozi è la frequenza con la quale intervenire. Se, infatti, pulire da cima a fondo l’intero negozio tutti i giorni può diventare un impegno difficile da sostenere, va ance considerato che per alcune zone una pulizia giornaliera è essenziale.

Anche in questo caso, molto dipende dalla tipologia di negozio. Negozi di alimentari, dove vengono vendute e trasformate materie prime, necessitano certamente di una pulizia giornaliera di tutti gli ambienti. Frequenza che può certamente essere ridotta ad una cadenza settimanale per quei negozi dove le materie prime non vengono né aperte né trasformate.

Un altro fattore importante per la scelta della frequenza con cui pulire il negozio è l’afflusso di persone, siano esse clienti o operatori. Una maggiore affluenza infatti determinerà una maggiore introduzione di batteri e patogeni dall’esterno.

Disinfestazione da Blatte Caserta Gli interventi di deblattizzazione sono molto diffusi perchè questi insetti possono fungere da veicolo per svariati microrganismi patogeni (tra cui Enterobatteri, Pseudomonas aeruginosa, stafilococchi e micobatteri) ed altri parassiti (nematodi e cestodi) pericolosi per l’uomo e per altri animali.

Come pulire un negozio? Qualche consiglio in più

Al di là della frequenza degli interventi di pulizia e dei prodotti da utilizzare, vi sono poi tutta una serie di considerazioni da fare prima di occuparsi delle pulizie negli store. Uno dei fattori da tenere in considerazione è l’ampiezza del negozio stesso. In base a questa, infatti, vi sono macchinari che si possono o meno utilizzare. Parliamo di aspiratori professionali, idropulitrici o macchine per la sanificazione a vapore o ad ozono.

Va inoltre considerata la quantità di mobilio e di merce o attrezzature presente in esso. Dispense contenenti materie prime da lavorare, magazzini con merce pronta per essere venduta, scaffalature piene di strumenti da lavoro sono tutte zone che devono rientrare in una pianificazione come pulire un negozio richiede.

In linea generale, il consiglio è quello di rivolgersi ad un’impresa di pulizie per ottenere sempre dei risultati eccellenti. Laddove non fosse possibile, per qualsivoglia ragione, avvalersi giornalmente di un’impresa, l’ideale è pianificare con essa almeno un intervento completo al mese.

Cerchi un’impresa per pulire il tuo negozio?

Noi della La Campania srl operiamo nel settore delle pulizie professionali da oltre vent’anni ed il nostro personale è a disposizione per fornirvi una consulenza preliminare gratuita e senza alcun impegno. Se vuoi avere un preventivo dettagliato per la pulizia professionale della casa, contattaci ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *